News

News 2021-06-04T16:20:48+00:00

Una nuova opportunità: Colle San Biagio NO PROFIT

L’area coinvolta è caratterizzata dalla presenza diffusa di valori ambientali, culturali, storici architettonici e archeologici, oltre che naturalistici e botanici, tutti trascurati e abbandonati nell’ultimo quarantennio. Il progetto di riqualificazione già avviato di un tratto di territorio valorizza le potenzialità ricreative, turistiche e di produzione agricola naturale pur salvaguardando i valori ambientali e paesaggistici. Sono stati effettuati interventi di cambio coltura, di eliminazione delle piante infestanti. Contestualmente in accordo con la Soprintendenza sono stati individuati e mappati con l’utilizzo di rilievi GPS i ruderi, reperti e manufatti lineari di sostegno in pietra: i ritrovamenti fanno pensare all’esistenza di manufatti quali un castelliere o un castello di epoca pre-medievale o medievale, per i quali la società si adopererà nella raccolta e diffusione dei dati.

Tutti questi importantissimi tasselli di storia e di paesaggio, vanno ben oltre le possibilità di un’azienda agricola; pertanto nell’aprile 2021 è stata fondata l’omonima organizzazione di volontariato, che permetterà a chiunque di mettersi in campo e attivarsi in uno dei settori di sviluppo del progetto anche se non sono di natura strettamente agricola.

E di noi si scrive…

“L’azienda non sembra avere intenzione di adagiarsi sugli allori: apicoltura, recupero di piante antiche e dimenticate, pecorelle-tagliaerba, inclusione sociale e laboratori per bambini, sono solo alcune delle molteplici iniziative che bollono in pentola…. A tal proposito ha predisposto la creazione di un’omonima associazione per dare l’opportunità a ciascuno di portare il proprio contributo nella realizzazione del loro piccolo grande sogno” di Francesco Zadra – Valsugana News

Premio Fare Paesaggio

giugno 4th, 2021|Categories: News|

(12.11.2020)

A COLLE SAN BIAGIO IL PREMIO FARE PAESAGGIO PER LA SEZIONE ”PROGRAMMAZIONE, PIANIFICAZIONE E INIZIATIVE GESTIONALI”

 

Il progetto vincitore del “Premio Giulio Andreolli – Fare Paesaggio” per l’ambito tematico “Programmazione, pianificazione e iniziative gestionali” è la società agricola Colle San Biagio Levico Terme.
La Società agricola ha sviluppato valide iniziative per l’agricoltura biologica, l’integrazione sociale e il turismo sostenibile, avviando un percorso partecipativo con la comunità e con le istituzioni. La sostenibilità economica del progetto è centrata sulla creazione di una fattoria sociale, dove le attività agricole vengono affiancate da iniziative culturali, sportive e ricreative, con particolare attenzione alle “fasce deboli”. Il progetto costituisce un punto di incontro tra le realtà associazionistiche del territorio e implementa l’offerta turistica con ricadute positive su tutta l’Alta Valsugana. L’area coinvolta è caratterizzata da elementi culturali, storici, architettonici e naturalistici, trascurati da decenni. Il progetto di riqualificazione è stato in grado di valorizzare le potenzialità ricreative, turistiche e di produzione agricola pur salvaguardando i valori paesaggistici.

MOTIVAZIONI DELLA GIURIA
La Società Colle San Biagio ha presentato un progetto culturale per la valorizzazione di un paesaggio agrario di grande pregio e dalle rilevanti potenzialità, ma che versava da decenni in stato di abbandono. La capacità di integrare nella prospettiva paesaggistica temi diversi come l’inclusione sociale, il turismo sostenibile e l’agricoltura biologica è il tratto distintivo del progetto vincitore. Di rilievo sono la natura dinamica dell’iniziativa e il percorso partecipato intrapreso dalla Società, in accordo con l’Amministrazione comunale, per giungere a scelte urbanistiche condivise. Alla menzione di valore dell’iniziativa, la Giuria ha affiancato la raccomandazione di concretizzare il progetto attraverso la realizzazione di interventi edilizi contenuti e di qualità, al fine di generare assetti paesaggistici armonici, equilibrati e coerenti.